Thomas Gibson e Meredith Monroe
Haley (Meredith Monroe) e Aaron Hotchner (Thomas Gibson) in una scena di Criminal Minds

Il tempo non sempre in realtà guarisce tutte le ferite, ha scoperto Aaron Hotchner mercoledì in Criminal Minds.

All’inizio dell’episodio, Hotch sta “lavorando fino a tardi, come fa sempre, e presentando un caso, quando collassa” davanti ai suoi colleghi, racconta Thomas Gibson a TVLine. La causa: emorragia interna a causa delle cicatrici delle coltellate subite anni fa per mano del Mietitore, ovvero George Foyet.

Durante l’intervento, Hotch sperimenta vivide visioni di due persone importanti del suo passato: sua moglie Haley (interpretata di nuovo da Meredith Monroe), che è stata una vittima del Mietitore, e lo stesso Foyet (C. Thomas Howell). Qui, Gibson analizza la trama introspettiva e la lezione per rinsavire che Hotch deve ancora imparare.

TVLINE | Quale è stata la tua reazione quando hai sentito che lo show avrebbe rivisitato di nuovo questa dolorosa e formativa parte del passato di Hotch?
Ho pensato che fosse magnifico perché, sì, è un momento doloroso e formativo, ma è anche qualcosa con cui, come attore, ti piace fare i conti di nuovo. Quando lo [showrunner] Erica [Messer] ha detto, “Hey, vogliamo rivisitare Hotch e Haley,” ho risposto, “Come lo facciamo?” E lo [sceneggiatore/produttore esecutivo] Virgil [Williams] ha dato a questa storia un tono che era davvero fantastico. Ci siamo veramente divertiti, all’interno della struttura di quel sogno, ad andare in un certo senso a ripercorrere tutto di nuovo, in un modo raccolto ma non meno impressionante.

TVLINE | Che ruolo interpretano le due visioni? Quale è il loro messaggio per Hotch?
In termini di funzioni del sogno, direi che Foyet potrebbe essere il Super Io, mentre Haley praticamente gli dice, “Hey, non hai fatto i conti con questo. E so che ci stai provando, ma hai davvero bisogno di andare avanti.” Lui le dice quanto sia difficile — e allora Foyet entra nel bel mezzo di tutto ciò e le spara di nuovo! E loro in un certo senso se la ridono. È folle, ma anche meraviglioso. Praticamente la cosa è, “Inserisci la marcia al tuo sedere e cerca di continuare con la tua vita,” che è un modo particolare e creativo di fare il punto della situazione con un personaggio che non lascia trasparire molto.

TVLINE | Ma hai mai interpretato consapevolmente ciò, che Hotch non stava mai davvero superando la cosa, anche nelle occasionali scene del suo rapporto con Beth (Bellamy Young)?
Penso che lui non sia in contatto con il suo subconscio – come nessuno di noi, pienamente. Penso che lotta con ciò, come anche [suo figlio] Jack ci lotta. Cercano di parlarne, ma so che Hotch si sente ancora responsabile per la morte di Haley. Penso che pensi di essere andato oltre, o che stia cercando di farlo, ma è davvero difficile per un insieme di ragioni, alcune delle quali sono risalite in superficie questa settimana.

TVLINE | Come è stato girare di nuovo delle scene con Meredith Monroe? Ci sono state ondate di nostalgia, un senso di, “Eravamo appena dei ‘bambini’ quando abbiamo lavorato insieme per la prima volta”?
[Ride] Lo eravamo! [ La longevità di Criminal Minds] è qualcosa di cui parliamo con grande frequenza nello show. Voglio dire, chi poteva saperlo? Un nuovo show ha sempre problemi e noi abbiamo avuto i nostri…. Matthew [Gray Gubler] ed io parliamo di come pensassimo che avremmo avuto solo sei [episodi] e fine. Ci sono state parecchie sfide – Mandy [Patinkin, membro del cast uscito di scena in maniera brusca,] è stato una sfida e tutte le cose del genere — quindi è stato difficile. Ma con Ed Bernero come nostro showrunner [originario] e una grande squadra di sceneggiatori, abbiamo trovato un pubblico. Meredith ed io, sì, siamo vecchi amici, quindi ci sentivamo a nostro agio a tornare a quella situazione. E Tommy [Howell] è semplicemente fantastico, tanto dolce come cattivo quanto tu possa mai scoprire.

TVLINE | Guardando oltre la trama di questa settimana: Hotch ha una qualche impressione del nuovo capo unità, Mateo Cruz?
Tutti sono un po’ sospettosi dapprima su chi sia questo nuovo ragazzo — Rossi è tipo, “Ci isoleremo e lasceremo che passi oltre” — ma si scopre essere più impegnato di quanto avessimo creduto all’inizio, e si svela un ottimo agente. Conosco Esai [Morales] da quando avevamo 19 o 20 anni, quando ci siamo incontrati per la prima volta a New York, ed è semplicemente uno dei fantastici ragazzi del settore. Ed è tanto una persona divertente quanto chiunque altro nel nostro show!

TVLINE | JJ sta tenendo nascoste molte cose finora. La sua connessione non ancora espressa con Cruz è qualcosa che i membri della squadra scopriranno?
Per quello che riguarda Hotch, c’è troppo lavoro da fare per preoccuparsi di qualcosa del genere. L’unico caso in cui si soffermerebbe su pensieri del genere sarebbe se evitasse a qualcuno di fare il proprio lavoro. È a tal punto pragmatico.

TVLINE | Erica Messer mi ha detto che ci sarà un episodio che tornerà indietro al momento in cui Garcia e Hotch si sono incontrati per la prima volta….
Sì. È un po’ più avanti sul nostro percorso. Sarà divertente perchè hanno avuto un rapporto interessante — penso che a lui lei piaccia davvero tanto e che pensi che sia ovviamente molto brava nel suo lavoro, ma è anche una così brava persona. Sarà carino vedere dove giacciono le radici di tutto ciò.

TVLINE | Quando ho riferito di quell’episodio, i nostri lettori si sono esaltati che questo buco verrà riempito.
Oh, sì. Molti si pongono domande, e allora vuoi vedere come la tua percezione delle cose differisce da quello che è davvero accaduto. Garcia era un’hacker, un’hacker diventata buona, quindi faremo i conti anche con tutto ciò.

TVLINE | Che cos’altro aspetti con impazienza di questa stagione? Dirigerai di nuovo, ho saputo.
Dirigerò tra un paio di episodi, ed è una storia meravigliosa, in un certo senso terribile, di un rapimento su cui il [consulente tecnico] Jim Clemente ha davvero lavorato durante il suo ultimo anno alla BAU. È una trama davvero interessante, una storia di puro profiling, dove è stato il comportamento a dire loro chi fosse il responsabile. E ci sono un paio di altre cose con cui faremo i conti, che però non vengono da ciò che conquista i titoli dei giornali, ma da ciò che non appare sui giornali ma dovrebbe. Lo giriamo proprio dopo Natale.

Fonte: TV Line

Criminal Minds: Thomas Gibson analizza la ‘folle ma straordinaria’ riunione Hotch/Haley/Mietitore