Tara Lewis
Aisha Tyler in una scena della premiere di Criminal Minds in cui interpreta la Dr. Tara Lewis

Dimenticatevi il ruolo — con Criminal MindAisha Tyler ha finalmente ottenuto il look che ha sempre desiderato.

“Sono troppo fifona per tagliare i capelli corti realmente. Ho sempre voluto farlo, ma sono un coniglio, quindi questo era il modo più semplice per avere un taglio corto senza doverlo davvero fare,” spiega la Tyler a TVGuide.com, parlando del taglio da elfo che esibisce nello show. “Lo adoro perché è divertente. Mi servono solo cinque minuti per farmi i capelli. Sta sempre a posto. Inoltre, volevo davvero che ci fosse un colpo al cuore “visivo” e che le persone vedessero in modo assolutamente istantaneo che Tara Lewis è diversa da me e dai miei altri ruoli drammatici.”

Il taglio corto si addice anche al suo personaggio, la dottoressa Tara Lewis, una psicologa forense che si unisce alla squadra dopo aver impressionato positivamente Hotch (Thomas Gibson) nella premiere dell’undicesima stagione. La Lewis, tutta interessata al lavoro — ma non necessariamente lontana dai divertimenti –, non fa tante storie, non porta scompiglio sin dal momento in cui entra in scena. “Non è decisamente una di quelle persone che si alzano al mattino e si vestono di tutto punto. Lei va,” dice la Tyler. “Si diverte ed è divertente, impegnata e appassionata, quindi penso che sia questo il modo in cui colpisce la squadra. Prende di certo sul serio il lavoro. Ha un set di abilità davvero molto specifico. Le si addice senza alcun dubbio e voi, quando vedete quel taglio di capelli, capite immediatamente chi è lei.”

La speranza è che anche i fan la capiscano. La Lewis, che è ora un personaggio ricorrente nello show, è il terzo nuovo membro della BAU in quattro stagioni, dopo Alex Blake (Jeanne Tripplehorn) e Kate Callahan (Jennifer Love Hewitt), ultima ad aver abbandonato la serie a maggio dopo solo una stagione. Se sostituire una persona non è abbastanza, la Tyler, che non vedeva l’ora di recitare in un’altro drama, sta anche coprendo il vuoto lasciato da A.J. Cook, attualmente in permesso di maternità fino al settimo episodio. Il produttore esecutivo, Erica Messer, ha deciso di intraprendere una strada diversa quest’anno e non far entrare in scena qualcuno permanentemente — per adesso.

“Ci sono stati un sacco di cambiamenti recentemente, ma è quello che accade nella vita. Le persone vanno e vengono a lavoro, ma ce ne sono altre che rimangono e noi siamo stati fortunati ad avere il nostro nucleo di eroi per tutto questo tempo,” commenta. “Aisha sta coprendo entrambi i vuoti al momento, quindi sembra che se siamo abbastanza fortunati da tenerla con noi, sarà solo un’estensione di tutto ciò. Hotch nella premiere accenna al fatto che hanno bisogno di trovare qualcuno, non solo per l’assenza di JJ, ma soprattutto per l’abbandono di Kate. Ci mancano due agenti adesso, ma continuerà a mancarcene uno anche quando A.J. tornerà. Possiamo sopravvivere con una squadra di sei membri invece che sette? Io penso di sì, ma si vedrà. Adoriamo molto Aisha e vogliamo che tutti possano conoscere Tara.”

Dal momento che è una psicologa forense, la Lewis non ha mai fatto lavoro sul campo, motivo per cui vuole unirsi alla BAU. Ma non aspettatevi che dia di stomaco alla vista dei cadaveri come è successo alla Strauss (RIP). “Si tratta di qualcosa che vuole assolutamente fare come passo successivo della sua carriera,” spiega la Tyler. “È un’analista con molte abilità e ha questa incredibile conoscenza di come opera la mente di un sociopatico. È stata addestrata al lavoro sul campo perché … è così per tutti quelli che lavorano all’FBI, ma non ha ancora avuto modo di mettere a frutto ciò che ha imparato.”

Avrà la sua possibilità molto presto e di certo Hotch non si pentirà di averla assunta. “Sarà anche votata al lavoro e molto motivata, ma è anche un piacere starle intorno. Per la BAU, che ha a che fare con situazioni davvero orride e macabre, è emozionante avere qualcuno che è capace e aggiunge valore alla squadra,” dice la Tyler. “Per quel che riguarda me, Aisha, adoro questo lavoro e tutti quelli che sono sul set. Per quel che riguarda Tara, penso che si inserisca molto bene.”

Il passato da psicologa forense della Lewis mette anche una nuova freccia nella faretra dei combattenti del crimine della BAU. La squadra analizza gli S.I. per catturarli, ma il lavoro della Lewis è stato analizzarli dopo che erano stati presi, e la Messer spera proprio di unire maggiormente questi due mondi. “A causa della natura del nostro show, non possiamo concentrarci troppo sul dopo. Si vede solo un po’, a volte, con gli interrogatori e quello che Tara porta con sé è questa competenza di cui c’è molto bisogno,” spiega la Messer. “Lei riesce a leggerli e capirli ad un livello diverso da quello dei nostri eroi. È una serie di abilità molto importanti e penso che vedrete quanto sia vitale.”

Per la Tyler, il personaggio della Lewis e il modo in cui svolge il suo lavoro mettono in luce anche un problema più ampio sul trattamento della malattia mentale nella società in generale. “Quello che mi piace di Tara Lewis è che capisce che la malattia mentale è un aspetto dell’esistenza umana. Non può essere debellata,” spiega. “Penso che molti di noi preferirebbero non pensare alla sociopatia del malato mentale o pensarla come un’aberrazione, ma il fatto è che è un aspetto che è naturalmente presente nella condizione umana. E si tratta di farci i conti, di trattarla al meglio, di evitare che le persone che hanno una malattia mentale facciano del male ad altri. È qualcosa che stiamo cercando di capire ormai. … Lei porta nello show una prospettiva assolutamente differente sulla malattia mentale e sulla sociopatia. Non significa che non cercherà di fare tutto il possibile per mettere qualcuno dietro le sbarre. È solo che lei accetta che ci saranno sempre persone cattive e noi dobbiamo capire, in un certo senso, che sono esseri umani e, con qualche speranza, evitare che facciano cose cattive.”

Per il momento, la Tyler è stata ingaggiata per sei episodi, ma sia la co-conduttrice di The Talk che la Messer sperano che la Lewis rimanga in zona. “Stiamo cercando di fare in modo di farla tornare per altri episodi. È davvero competente, piacevole e intelligente,” commenta la Messer. “Sia davanti alla telecamera che dietro. Inserirsi alla perfezione in questo gruppo di esperti non è un compito facile, ma lei lo fa sembrare semplice. La vogliamo a bordo per quanto più possibile.”

“Sono orgogliosa di questo personaggio,” aggiunge la Tyler. “Erica e Breen [Frazier, uno sceneggiatore] mi hanno dato così tanto da fare in così poco tempo. Gli scrittori sono incredibili. È stato fantastico interpretarla. Mi piace davvero molto. È intelligente, scaltra e tosta, quindi mi sto decisamente divertendo un sacco a recitare nei suoi panni.”

Fonte: TV Guide

Criminal Minds: l'”intelligente, scaltra, tosta” dottoressa Tara Lewis di Aisha Tyler
Tag: