Shemar Moore e Kirsten Vangsness in una scena di Criminal Minds.

Criminal Minds ha creato nella sua premiere una trama molto interessante che occuperà l’undicesima stagione, con Montolo, il killer su commissione incarcerato e con la bocca cucita, che tormenta Morgan (Shemar Moore), che a sua volta ha preso di mira la Sporca Dozzina — di cui si scoprirà di più nell’episodio che andrà in onda Mercoledì negli States.

“Verranno menzionati nell’episodio 3 e di nuovo nel 7, per quanto riguarda il primo gruppo di episodi. Scoprirete di più su di loro, cos’hanno fatto e qual è il loro obiettivo. E’ un caso a lungo termine ed è ovviamente nel loro radar,” afferma il produttore esecutivo Erica Messer a proposito della rete immaginaria di sicari che affiorano dopo che la rete privata Silk Road (ndt: sito di commercio elettronico che funzionava attraverso i servizi nascosti del software di anonimato Tor. Vari prodotti venduti su Silk Road sono classificati come prodotti di contrabbando dalla maggioranza delle giurisdizioni mondiali.) è stata chiusa nella vita reale dall’FBI. “Scrivere dell’FBI che smantella questo gruppo di persone dietro Silk Road, l’idea che Silk Road sia finita, ma che essi troveranno un’altra via per continuare ad esistere… è stato quel tipo di idea interessante che salta fuori nella stanza degli sceneggiatori.

Nonostante la Messer non abbia rivelato ancora niente sul resto della stagione, aspettatevi che l’arco della Sporca Dozzina finisca prima, che poi. “Chiuderemo il tutto prima della fine della stagione, quindi non sarà fatto come in passato con il Replicatore (ndt: vedi Stagione 8), o anche lo scorso anno con Kate,” dice. “Sarà qualcosa che rintracceremo presto e avrà alcuni piccoli colpi di scena sorprendenti a metà stagione.”

Fonte: TvGuide

Criminal Minds: qual è il problema con la sporca dozzina?