Criminal Minds: la madre di Reid potrebbe salvare la situazione? In più: il signor Graffio incombe ancora

Matthew Gray Gubler Jane Lynch
Matthew Gray Gubler e Jane Lynch in una scena di Criminal Minds

Mamma è la parola chiave quando il Criminal Minds della CBS si avvicina alle conclusioni di maggio, e il detenuto Reid attende la data del suo processo.

Reid (interpretato da Matthew Gray Gubler) ovviamente è rimasto dietro le sbarre per cinque episodi finora, essendo sospettato di aver ucciso la dottoressa messicana che gli stava vendendo farmaci sul mercato nero per curare l’Alzheimer di sua madre. Nella seconda delle apparizioni di Jane Lynch in questa stagione, la stessa Diana fa visita a Reid questo mercoledì (sulla CBS, alle 9/8c), “e indirettamente porta con sé un’enorme svolta per il caso,” dice a TVLine lo showrunner Erica Messer, come parte delle nostre anticipazioni sui finali di maggio. “Questo ci proietterà agli episodi 21 e 22 per scagionare, si spera, Reid e liberarlo da questo caos. Si tratta di una fantastica svolta per la storia.”

(Data la compromessa lucidità mentale di Reid dal momento dell’omicidio, dopo il quale è stato drogato da… qualcuno… abbiamo dovuto chiedere se Diana sia infatti realmente lì, durante la visita in prigione. “Oh, lei è lì davvero,” conferma Messer. “Quando siamo finalmente stati in grado di avere con noi Jane Lynch [per riprendere il suo ruolo] dopo tutti questi anni, è stato così fantastico che avessimo questa storia per Reid già pianificata e lei fosse davvero disponibile a partecipare, che abbiamo sempre voluto che fossero momenti reali per i personaggi e non immaginari.”)

Ahimè, “grande svolta” o no, Reid potrebbe non essere lontano dai pericoli così presto. Come anticipato dalla trama del finale di stagione (in onda il 10 maggio), “uno scenario impossibile” costringe il genio della BAU ad “affrontare una vecchia nemesi.”

Quando TVLine ha chiesto se l’efferato signor Graffio fosse probabilmente estraneo ai fatti, alla luce dell’episodio più recente, Messer ha risposto, “Si troverà sicuramente ancora a ricoprire un ruolo, addirittura fino all’ultima inquadratura del finale.”

Da qualche altra parte nell’episodio di mercoledì, la BAU indaga quando alcuni impiegati del governo federale, incluso un caro amico di Walker, soccombono ai sintomi di un attacco di cuore.

“Apprendiamo molte cose su Walker (interpretato dalla nuova aggiunta della dodicesima stagione Damon Gupton) e su chi fosse prima di unirsi alla BAU, e vengono raccontate in un modo davvero interessante [dallo sceneggiatore Stephanie Sengupta],” condivide Messer. Essendosi concentrati per gran parte dell’inverno e della primavera sulla situazione difficile di Reid, “È bello, sotto molti punti di vista, [esplorare il personaggio di Walker] — ma ovviamente, lo sapete, si tratta di una storia tragica.”

Fonte: TV Line